Presentato il nuovo contratto per i bancari delle Banche di credito Cooperativo

9 Luglio 2024 pubblicato in Economia


E’ stato rinnovato il contratto di lavoro dei bancari, impiegati nelle Banche di Credito cooperativo. A siglare l’accordo, sono state: Federcasse e Fabi, Fisac, First, Ugl ed Uilca. Il nuovo contratto prevede un aumento di 435 Euro al livello medio di terza area, quarto livello, al quale si aggiunge anche una cifra una tantum, pari a 1.200 Euro, quale recupero degli arretrati, che sarà versata entro luglio. Per quanto riguarda, invece l’aumento, sarà graduale ed inizierà da settembre con una prima tranche da 300 Euro che partirà dal settembre di quest’anno, per poi essere integrata, a partire da gennaio 2025 con ulteriori 60 Euro, per completarsi dal gennaio 2026 con gli ultimi 75 Euro. Il nuovo contratto che rinnova quello scaduto il 31 dicembre 2022 riguarda circa 36.500 lavoratori ed avrà valore fino al 31 dicembre 2025 al netto degli arretrati maturati e conteggiati.






redazione@latribunadiroma.it

LA TRIBUNA DI ROMA Testata periodica ai sensi dell’art. 3-bis del Decreto Legge 103/2012

direttore responsabile
Tristano Quaglia

direttore editoriale
Paolo Miki D'Agostini

editore Associazione Nuova Rinascenza C.F. 96476870587

via Ghibellina 42 FIRENZE 50122