Maria Laura Annibali «La nostra specie non è in estinzione»

3 Luglio 2024 pubblicato in Cronaca


È la seconda volta che avvistiamo Maria Laura Annibali, attivista LGBTQI+ e presidente dell’associazione Di’Gay Project, conosciuta per essere la signora dai tanti cappelli, tutti colorati e strambi, probabilmente lei li definirebbe “queer” con una parola adatta a rappresentare meglio il suo pensiero e quello del movimento. La presenza presso l’agenzia viaggi Alice e la Luna di Roma è motivata dalla volontà di consegnare al titolare il libro del suo terzo film L’altra altra metà del cielo. Donne. Un chiaro e manifesto segno di approvazione la scelta, ormai consolidata a matura, dell’agenzia di Massimo Bellocchio, di estendere il suo campo d’azione e la sua formazione al settore viaggi LGBT, interfacciandosi con operatori e strutture non soltanto gay only ma anche gay friendly. A riguardo Maria Laura è intervenuta a sottolineare «la sensibilità di Massimo nell’entrare a contatto con la clientela e nel pianificare non soltanto viaggi ma anche matrimoni e lune di miele all’estero», Massimo ha precisato che, attualmente, i matrimoni sono possibili solo nei paesi che li hanno già legalizzati e inoltre ha sottolineato che «L’accoglienza non è solo nel servire pasti e nell’offrire stanze per dormire, sebbene siano elementi essenziali nel servizio turistico. Ospitare è anche garantire la serenità e la tranquillità ai viaggiatori. Per questo è fondamentale selezionare non solo il posto, ma anche la specifica struttura che li va ad ospitare, avvalendosi di rapporti consolidati con tour operator specializzati in grado di collaborare sinergicamente con l’agenzia, in una completa condivisione di valori e principi etici che andranno a tramutarsi in ulteriore arricchimento dei nostri pacchetti di viaggio».

L’altra altra metà del cielo. Donne è un libro sul terzo docufilm di Maria Laura Annibali, un viaggio di approfondimento e confronto nel mondo del lesbismo analizzato e decodificato in una chiave di lettura transfemminista aperta a una concezione inclusiva del concetto di donna. Nella narrazione delle storie di vita delle protagoniste emerge, sottilmente e sagacemente, il pensiero dell’autrice, che vede nel transfemminismo un importante progresso, ancora in parte incompiuto, delle lesbiche. Maria Laura fornisce così il suo contributo per costruire un mondo dove si superi il preconcetto che le trans non siano donne.
Il DVD allegato permette al lettore la visione del documentario.

Maria Laura ha lasciato alcune copie del libro per i clienti dell’agenzia e si è impegnata a ripresentarsi dopo la stagione estiva per firmare le copie e prendere un aperitivo con i lettori. Ci impegniamo a comunicarvi la data di tale evento.

Paolo Miki D’Agostini






redazione@latribunadiroma.it

LA TRIBUNA DI ROMA Testata periodica ai sensi dell’art. 3-bis del Decreto Legge 103/2012

direttore responsabile
Tristano Quaglia

direttore editoriale
Paolo Miki D'Agostini

editore Associazione Nuova Rinascenza C.F. 96476870587

via Ghibellina 42 FIRENZE 50122