Il Vaticano accusa di scisma Monsignor Viganò

20 Giugno 2024 pubblicato in Cronaca


Monsignor Carlo Maria Viganò è stato convocato in Vaticano dal Dicastero per la Dottrina della Fede per prendere visione delle accuse e delle prove a suo carico relative al presunto “delitto di scisma” di cui è accusato. Si tratta di un procedimento penale extragiudiziale nei confronti dell’ex Nunzio degli Stati Uniti, noto per le sue critiche ripetute a Papa Francesco e per aver chiesto le sue dimissioni.

“Considero le accuse contro di me un onore. Nessun cattolico degno di questo nome può essere in comunione con questa ‘chiesa bergogliana’ perché essa agisce in evidente discontinuità e rottura con tutti i Papi della storia e con la Chiesa di Cristo”, ha commentato Viganò invitando tutti a pregare per i “perseguitati a causa della loro fede”.






redazione@latribunadiroma.it

LA TRIBUNA DI ROMA Testata periodica ai sensi dell’art. 3-bis del Decreto Legge 103/2012

direttore responsabile
Tristano Quaglia

direttore editoriale
Paolo Miki D'Agostini

editore Associazione Nuova Rinascenza C.F. 96476870587

via Ghibellina 42 FIRENZE 50122