Salvini precetta ancora lo sciopero dei trasporti

14 Dicembre 2023 pubblicato in Cronaca


“Ho firmato per ridurre da 24 a 4 ore lo sciopero del trasporto pubblico locale previsto per questo venerdì 15 dicembre. Il diritto a chiedere salari più adeguati è sacrosanto, ma questo non può paralizzare l’Italia per un giorno intero, a ridosso del Natale. Da ministro dei Trasporti devo garantire la mobilità ai 20 milioni di italiani che quotidianamente prendono un mezzo pubblico: è mio diritto ma anche mio dovere”, così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini che sul suo profilo social ha comunicato la decisione di precettare lo sciopero di questa settimana indetto dai sindacati del trasporto.

“Ho chiesto ai sindacati un segno di responsabilità: a 9 giorni dal Natale uno sciopero di 24 ore significherebbe il caos, pensate cosa significa lasciare a piedi 20 milioni di persone. Il diritto a chiedere salari più adeguati è sacrosanto, ma non si può paralizzare l’Italia per un giorno intero, a ridosso del Natale. Ho comunque garantito il diritto di sciopero limitatamente a 4 ore e i due diritti sono salvaguardati. Chi disubbidisce ne paga le conseguenze che la normativa prevede. Spesso i sindacati per fare tessere e farsi battaglia sindacali a vicenda rischiano di far andare in mezzo i lavoratori. Non possiamo avere uno sciopero alla settimana, è un abuso di uno strumento che è sacrosanto ma che danneggia il resto dei lavoratori. Minacciavano di andare piano a Roma, io ci lavoro e vivo buona parte della settimana, diciamo che non si noterebbe una gran differenza rispetto alla velocità di crociera quotidiana ”, ha aggiunto Salvini intervenendo a Radio24.






redazione@latribunadiroma.it

LA TRIBUNA DI ROMA Testata periodica ai sensi dell’art. 3-bis del Decreto Legge 103/2012

direttore responsabile
Tristano Quaglia

direttore editoriale
Paolo Miki D'Agostini

editore Associazione Nuova Rinascenza C.F. 96476870587

via Ghibellina 42 FIRENZE 50122